Home BIO

Biografia

snapshot_fotodivano Sarah Schuster

I Sarah Schuster sono Daniela Dal Zotto (voce e chitarra), Matteo Mosele (batteria e cori) ed Eleonora Dal Zotto (chitarra e armonica). Suonano insieme dal 2006, vivono a Vicenza e scrivono canzoni in inglese.

Nelle canzoni dei Sarah Schuster si intrecciano registri blues con arrangiamenti post-rock, canzoni folk con dissonanze indie.

Lo stile compositivo è immediato senza scadere nella banalità. La mancanza del basso destabilizza gli schemi e spinge a trovare nuovi percorsi e arrangiamenti, che passano dalla compattezza del classic rock a registri più intimi e rarefatti.

Le linee vocali sono in primo piano, interamente affidate a Daniela, che con chitarra e voce spesso innesca il processo creativo all’interno del gruppo. La chitarra di Eleonora Dal Zotto e la batteria di Matteo Mosele sono sempre più personali e riconoscibili. Esplorano nuove strade e rinsaldano il loro legame fatto di sincronia ritmica e dinamica.


cronologia

2006

Lisa (voce), Daniela (chitarra e voce), Eleonora (chitarra) e Matteo (batteria) fondano i Sarah Schuster ed iniziano a portare i propri brani in giro per locali, rassegne e festival, in set elettrico ma anche acustico.

2007
Esce (THUS SPOKE) SARAH SCHUSTER, EP registrato in presa diretta al “Groova Recording Lab” di Breganze (Vi).
Il promo contiene 4 brani originali ed è un pezzo imprescindibile della collezione personale di ogni amico e parente.
Nello stesso anno vincono “Musica a rischio”, contest-rassegna del CSC-Centro Stabile di Cultura, locale baluardo dell’indie.

2008
A luglio i Sarah Schuster suonano sullo storico Psycho Stage dell’Italia Wave Love Festival come band rappresentante del Veneto.
Nell’autunno dello stesso anno il gruppo è impegnato in studio presso il Red House Recordings di Senigallia (AN), con David Lenci alla console.

2009
Esce RAIN FROM MARS, il primo disco della band.
Il lavoro è anche testimonianza della collaborazione con Amy Denio, icona della musica indipendente (Tone Dogs, Tip tons Sax Quartet, Pale Nudes, Ronin, ecc), ospite in due tracce con sax contralto e fisarmonica.

2010
Il brano ANGER viene scelto dal registra Cristian Natoli come colonna sonora del documentario ÁTTÖRÉS - 20 ANNI DALLA CADUTA DEL MURO DI BERLINO, in concorso al premio David di Donatello 2011.

2011
Dopo un cambio di formazione, ora in trio, i Sarah Schuster registrano il loro secondo disco POSSIBILITIES presso il Bunker Studio di Andrea Rovacchi dei Julie's Haircut.
Giovanni Ferrario (Micevice, PJ Harvey, Hugo Race) lavora con la band, suonando in diversi brani, curando la produzione artistica di “Deep lakes” e “The photographer” e in veste di co-autore di “Look in the mirror”.
Il disco vede anche la partecipazione di Andrea Rovacchi, che interviene alle percussioni e alle tastiere in numerosi brani e di Gi Gasparin, artista vicentino di rilievo del rock d’avanguardia (Sgrenaisade, Pangolinorchestrà, Confraternita Felice Pesavento), che suona la chitarra in “Ghost animals”.

2012

La band partecipa a diverse trasmissioni radiofoniche suonando in diretta in formazione acustica (Radio Sherwood, Radio Città Fujiko, Radio Base Popolare, Radio Capodistria,...).

Ai Sarah Schuster sono dedicate alcune pagine di "Le ragazze del rock" di Jessica Dainese (Sonic Presso), libro che traccia la storia delle presenze femminili più rilevanti nella scena rock italiana dagli anni '50 ad oggi.

NEWSLETTER

Concerti

No current events.